Vuoi scoprire come raggiungere un obiettivo? Vuoi smettere di essere insoddisfatto e di chiederti perché quello che desideri non arriva mai? Bene, allora mettiti comodo e comincia a leggere: iniziamo da un obiettivo semplice, arrivare in fondo a questo articolo senza perdere la concentrazione 😉

  • Pronto? Cominciamo. In questo articolo ti spiegherò:
  • Come definire i tuoi obiettivi
  • Come stabilire un piano d’azione
  • Come raggiungere un obiettivo

Sicuramente hai già raggiunto moltissimi obiettivi nel corso della tua vita: hai cominciato imparando a camminare, a parlare, a leggere e a scrivere. Sei andato a scuola, sei stato promosso e hai superato qualche esame. Quindi perché ti sembra di non sapere più come si fa?come raggiungere un obiettivo: ctiazione

Forse perché una volta cresciuto sono aumentati i problemi, hai dovuto preoccuparti di far funzionare il lavoro, la famiglia e le tue relazioni sociali: raggiungere i tuoi obiettivi è diventato improvvisamente più complicato.

Ma cos’è cambiato davvero rispetto al tempo degli studi?

Nulla, in realtà. Anzi, le cose dovrebbero essere diventate più semplici. Oggi sei più maturo, più consapevole e più competente.

L’unica grande differenza è che probabilmente un vero obiettivo non lo hai più.

Impara a definire i tuoi obiettivi

Ti sembra una cosa semplice? In effetti dovrebbe esserlo, ma per molti non lo è affatto. Senza scomodare Napoleon Hill, che individuava nell’assenza di obiettivi una delle cause primarie dei fallimenti personali, basta scambiare due chiacchiere con molte delle persone che si proclamano insoddisfatte per capire che poche di queste sono realmente in grado di definire i propri obiettivi.

Vuoi essere più felice, più ricco, più realizzato? Questi non sono obiettivi, sono ambizioni, desideri, sogni.

In qualsiasi modo vogliamo chiamarli non costituiscono una meta reale e non permettono di indirizzare gli sforzi in unica direzione. Insomma, non consentono di avere un piano.

Questi invece sono veri obiettivi:

– Cambiare lavoro
– Sostenere tre esami in due mesi
– Imparare una nuova lingua
– Aprire un bar
– Smettere di fumare
– Raddoppiare i clienti

Le caratteristiche di un obiettivo

Questo modello di pianificazione strategica degli obiettivi risale ai primi anni 80 e si chiama SMART, acronimo che indica in lingua inglese le 5 caratteristiche essenziali di ogni obiettivo:

Specific, Measurable, Attainable, Relevant, Time bounded.

Non preoccuparti, non voglio trasformarti in un esperto di teoria della definizione ottimale degli obiettivi. Tutto quello che hai bisogno di sapere è che ogni obiettivo, per definirsi tale, deve consentirti di stabilire con chiarezza quali azioni compiere per raggiungerlo.

Per questo motivo non potrai porti obiettivi vaghi (guadagnare di più, essere più felice, essere più in forma), privi di chiari limiti temporali o al di fuori del tuo controllo:

– voglio dimagrire non è un obiettivo
– voglio perdere 3 chili in un mese è un obiettivo
– voglio vincere 5 milioni al supernealotto non è un obiettivo

Tutto chiaro? Bene, se hai imparato a definire i tuoi obiettivi puoi passare alla fase due 🙂

Raggiungere un obiettivo: piano, azione, goal

Cosa, come, quando

Ora che hai un obiettivo quello che ti serve è un piano.

Se si tratta di un traguardo relativamente semplice, come superare un esame o compiere una data quantità di lavoro in un certo arco di tempo, non avrai difficoltà a determinare le azioni necessarie a raggiungere il tuo scopo.

Per perdere 4 chili in un mese dovrai scegliere la dieta adatta e seguirla, per studiare un libro di 200 pagine in venti giorni dovrai mantenere una media di 10 pagine al giorno. Fin qui tutto bene…

Purtroppo i nostri obiettivi sono solitamente più complessi, e spesso per raggiungere quello finale sarà necessario porsi una serie di obiettivi intermedi (sub goals).

sub goals

Una volta diviso il tuo piano in tappe dovrai rispondere alle tre domande fondamentali:

Cosa?

Ovviamente non puoi cominciare a programmare senza prima sapere di cosa hai bisogno per realizzare il tuo progetto. Il tuo obiettivo è lasciare il tuo lavoro in ufficio e aprire una pizzeria? Ti serviranno dei capitali, delle competenze, dei collaboratori, un locale…

Come?

Come vuoi utilizzare gli input come intendi procurarti quelli che ti mancano? Se ad esempio non disponi di un capitale iniziale potresti pensare di ottenere un prestito o iniziare un piano di risparmio e accumulo, se la pizza non la sai fare dovrai cercare un bravo pizzaiolo.
Il come è la fase fondamentale della programmazione, quella che trasforma un’idea in un piano.

Quando?

Definire i limiti temporali non è soltanto importante, è essenziale. Ricorda: la differenza tra un sogno e un obiettivo è una data. Oppure, per dirla alla Napoleon Hill “a goal is a dream with a deadline”.
Avere una scadenza ti permetterà di misurare i tuoi progressi e aumentare il tuo senso di responsabilità verso l’impegno che hai assunto.

cosa come quando

 

Come raggiungere un obiettivo

Il percorso verso il tuo obiettivo non sarà un rettilineo autostradale a 5 corsie. Neppure applicando alla lettera il manuale delle best practice per il successo potrai arrivare alla meta senza incontrare ostacoli.

Sei veramente pronto a sopportare i sacrifici che dovrai sostenere, a superare i momenti di sconforto e a cambiare il tuo piano ogni volta che si renderà necessario senza perdere di vista l’obiettivo finale? Ci sono molte persone più competenti e più talentuose di te che non sono mai riuscite a raggiungere i propri obiettivi: questo pensiero è sufficiente a farti desistere?

Se sei arrivato fin qui sperando di scoprire quanto sia semplice raggiungere un obiettivo temo che dovrò deluderti: l’unica cosa facile nella vita è non fare nulla. Ma purtroppo è anche l’unica che non porta risultati.

Perseveranza: citazione

Quindi dimenticati di quanto possa essere difficile e concentrati su quanto è importante. Sei consapevole delle tue motivazioni? Sei convinto che possa cambiare in meglio la tua vita? Sei certo che ne valga la pena? Vuoi davvero raggiungere il tuo obiettivo?

Se hai risposto sempre di sì sei almeno a metà della strada. Per continuare il percorso fino alla meta segui questi consigli:

1) Evita le persone negative
Il pessimismo è contagioso, così come l’ottimismo
2) Ispirati a modelli positivi
Quanto più saranno simili a te tanto più ti aiuteranno a mantenere alte le tue motivazioni
4) Non cercare di avere tutto sotto controllo
Non puoi, e neppure ti serve. Preoccupati soltanto degli aspetti su cui puoi influire direttamente
5) Ricorda che sbagliare non significa fallire
Se il tuo piano non funziona, cambia piano ma mai obiettivo
6) Non smettere mai di credere in te stesso
Conosci il potere dell’autostima? Leggi il nostro articolo e scopri come aumentarla

Un’ultima cosa: domani è un pessimo giorno per iniziare a raggiungere il tuo obiettivo. Il momento migliore è adesso!

Beh, non proprio adesso, prima lascia un commento e condividi questo articolo se lo hai trovato utile 🙂