Quali sono le cose da sapere per lavorare nel network marketing? Niente paura, non servono lunghe ricerche sul web… ti basterà leggere questo articolo.

network marketing

Come la maggior parte delle persone anch’io sono diffidente. Se uno sconosciuto mi avvicina promettendomi guadagni da capogiro con un lavoro facile facile, i cui risultati dipendono soltanto dalla volontà con cui mi applicherò, credo che stia cercando di fregarmi. Se lo fa un amico, penso che qualcuno gli abbia fatto il lavaggio del cervello e sia diventato scemo. Per questo il network marketing non è mai stato in cima alla lista delle mie attività preferite. Però, un po’ per carattere e un po’ per deformazione professionale, spesso mi capita di interessarmi ad argomenti che non mi riguardano direttamente, così mi metto a studiare, cercare di capire e saperne di più.

Per un certo periodo della mia vita ho frequentato saltuariamente persone che lavoravano a tempo pieno nel network marketing. Il legame tra loro non assomigliava a quello di un gruppo di colleghi, ma piuttosto a quello degli adepti di una setta. Ho fatto un salto all’interno del loro mondo fatto di downline, leads, webinars e formule per calcolare i piani compensi che neanche l’algoritmo di google. Ho parlato con tante persone, ho letto moltissimo materiale e ho perfino abbordato network marketer su facebook per saperne di più su di loro e sul modo in cui lavoravano. Man mano che procedevo nello studio ho capito che nessuno dei libri o degli articoli che avevo letto, presi singolarmente, poteva essere utile per qualcuno.

Tranquilli, ci sono qua io, ho fatto il grosso del lavoro per voi e ora vi posso dare le informazioni che vi servono davvero, in un unico post.

5 cose che devi sapere per guadagnare con il network marketing

1) Il network marketing è un lavoro come tutti gli altri

Quindi se sarai bravissimo guadagnerai bene, se sarai una schiappa non guadagnerai affatto e se sarai straordinariamente più bravo degli altri potresti diventare ricco. Diciamo che le possibilità che hai di diventare ricco sono più o meno equivalenti a quelle che hai di aprire un negozio di abbigliamento e in seguito diventare il signor Zara. Il signor Zara comunque esiste, quindi se vuoi puoi pure puntare in alto.

2) Non tutte le aziende sono uguali

La prima cosa che ci chiediamo quando ci avvicina uno sponsor (ovvero qualcuno che ci invita a far parte della sua squadra) è: davvero si può guadagnare con il network marketing? Ma è un approccio sbagliato. È un po’ come chiedersi: davvero si può diventare ricchi con il commercio? Se vendi limonata nel cortile di casa no, se scegli il prodotto giusto e sai come distribuirlo allora sì.

Per questo non devi chiederti se il network marketing può funzionare o no. Devi domandarti se l’azienda del tuo sponsor funziona. Esistono centinaia di aziende nel NM, moltissime generano grossi fatturati ma solo il 2% supera il primo anno di vita. Quindi quello che realmente devi chiederti è: questa azienda è solida? Esiste da molti anni? Ha un vero prodotto da vendere o è uno schema Ponzi? Se la risposta ad una qualsiasi di queste domande è no, guardati intorno e inizia a cercarne un’altra.

Valutata l’azienda, pensa al prodotto che offre: devi capire se si tratta di un prodotto adatto a te. Vendere è difficile, ma vendere qualcosa che non ci piace è ancora più complicato. Se non credi nel tuo prodotto, se non ne sei il primo testimonial, se tu per primo non lo compreresti, allora non convincerai nessuno a farlo.

Scegliere il network giusto non è affatto semplice. Perché l’azienda e il prodotto sono soltanto due dei parametri da prendere in considerazione. Devi valutare anche la concorrenza, la saturazione del mercato, il piano compensi… Scriveremo presto un articolo per darti consigli più approfonditi, nel frattempo, se sai l’inglese, puoi leggere questo articolo su Quora.

scegli il network marketing giusto

3) Per lavorare nel network marketing devi saper vendere

Non importa se qualcuno ti ha detto il contrario: se vuoi guadagnare con il network marketing devi saper vendere. Punto. Se pensi di non riuscire a farlo, o se non ti piace farlo, lascia perdere il NM, ci sono mille altri lavori più adatti a te.

(Se vuoi approfondire l’argomento e capire definitivamente perché non puoi fare network marketing se non sai vendere, leggi questo articolo).

4) Per lavorare nel network marketing devi sviluppare un approccio critico

Cosa vuol dire? Che devi smettere di credere a quello che leggi e anquello che ti insegnano gli sponsors. Non ho detto che devi smettere di leggere, anzi. Leggi, studia più che puoi, recupera tutte le informazioni che trovi… ma poi valuta criticamente, prendi ciò che ti può servire e dimentica il resto.

La formazione e l’aggiornamento sono indispensabili per riuscire in qualsiasi lavoro (quantomeno per chi non si accontenta di eseguire il compitino assegnato): purtroppo però nel network marketing le persone che si occupano di formazione sono le stesse che si occupano di reclutare, le stesse che hanno come primo obiettivo quello di “motivare” piuttosto che di formare e informare.

I loro insegnamenti avranno quindi due limiti importanti: innanzitutto avranno come scopo primario di quello farci apparire tutto più facile di quanto non sia realmente. Si parlerà spesso dei grandi risultati raggiunti dai leaders in cima alla piramide, della determinazione e della voglia come principali cause del tuo successo o fallimento, e poco del lavoro che dovrai svolgere per raggiungerlo.

E poi non terranno conto di te. Perché nessun metodo di lavoro è valido in assoluto, è valido se è adatto a noi.

Un esempio limite? Una signora di nome Tracy Biller, che sul suo blog si presenta come la numero uno del training per network marketer,  suggerisce la ricetta magica per avere successo con questa attività: non perdete tempo a creare la vostra downline, limitatevi a reclutare un leader che lavora per un’altra azienda e questo trasferirà sotto di voi tutta la sua linea. Ma certo! Quel leader starà giusto aspettando una vostra chiamata.

In effetti il metodo funziona davvero. Tutti quelli che generano grossi utili operano in questo modo: ad un certo punto, quando il mercato del loro prodotto è ormai saturo o è chiaro che l’azienda non abbia futuro, si trasferiscono presso un’altra società e portano con sé tutte le persone sotto di loro.  La strategia è corretta, ma tu non la puoi applicare. Il metodo funziona, ma non può funzionare all’inizio del tuo cammino. Sviluppare un approccio critico significa capire che non puoi contare sulle idee degli altri. Devi studiare e capire il sistema fino ad imparare quale sia la strada giusta per te.

network marketing: impara a pianificare

5) Per avere successo devi imparare a pianificare

La differenza tra un sogno e un obiettivo è una data. Mi piace tanto questa citazione.

Quando viaggio non ho bisogno di sapere dove sto andando, dove mi fermerò e dove arriverò. Non ho bisogno di sapere cosa succederà domani. Ma per il resto, ho bisogno di un progetto. Non posso vivere alla giornata, non è nella mia natura. E non dovrebbe esserlo neppure nella tua, se vuoi arrivare da qualche parte. Se non hai un obiettivo e una strategia per raggiungerlo non potrai ottenere dei risultati.

Questo ovviamente non vale soltanto per il network marketing, ma è ancora più necessario se vuoi svolgere questa attività. Pianificare ti obbliga a conoscere ogni aspetto del tuo lavoro. Ti obbliga ad imparare anche quando non avresti voglia di farlo. Ti costringe a prevedere i problemi prima che si presentino. E ti permette di essere pronto quando arriveranno.

Quindi comincia stilando una lista di obiettivi e domandati come intendi raggiungerli. Se non riesci a terminare la lista, forse il network marketing non è il lavoro giusto per te.


Se questo articolo ti è stato utile, torna a visitare Webballs: ci sono ancora tante cose da dire sul network marketing, e molte di queste potrebbero interessarti. Iscriviti al nostro blog per ricevere i nostri aggiornamenti nella tua casella di posta e scaricare gratuitamente i contenuti bonus che abbiamo creato per te.

Infine, prima di andartene, ti chiediamo di commentare o condividere questo articolo sul tuo social network preferito: a te non costa nulla e se lo farai ci renderai molto felici 🙂

Dai… lascia un commento!